Home > Newsroom > Cinque metodi comuni di gestione dell'inventario

Cinque metodi comuni di gestione dell'inventario

01/09/2018

Cinque metodi comuni di gestione dell'inventario

I metodi seguiti sono comunemente usati nella moderna gestione dell'inventario. Questo articolo introduce brevemente questi cinque metodi.

Innanzitutto, il metodo di controllo dell'inventario della classificazione ABC, noto anche come analisi Pareto o Barreto, analisi di Platone, analisi primaria e secondaria, analisi ABC, gestione delle classificazioni, gestione dei materiali, gestione ABC, metodo di analisi Barre Special. Normalmente la chiamiamo la regola "80-20".
L'inventario totale di un'azienda può essere suddiviso in tre categorie: A, B e C. Quando si gestisce, l'inventario di tipo A di solito con un valore elevato, che deve essere gestito e controllato con grande attenzione; l'inventario di tipo B è gestito e controllato secondo il metodo usuale; Le scorte di tipo C sono un gran numero di scorte, ma hanno poco valore e possono essere gestite e controllate nel modo più semplice.
Per il controllo dell'inventario di Classe A, è necessario calcolare la quantità dell'ordine economico e il punto di ordinazione di ciascun articolo e aumentare il più possibile la quantità di ordini per ridurre il portafoglio di magazzino; per il controllo dell'inventario di Classe B, anche la quantità di ordine economico dovrebbe essere calcolata per ciascuna voce in anticipo. E il punto dell'ordine, è anche possibile condividere la carta inventario perpetuo per riflettere le dinamiche di inventario; per il controllo dell'inventario di categoria C, sono numerosi e il prezzo unitario è molto basso, quindi è possibile aumentare la quantità in ciascun ordine per ridurre il numero di ordini durante l'anno.

Secondo, metodo del punto di riordino. Il punto di riordino (ROP) è il livello di inventario che attiva un'azione per ricostituire quel particolare stock di magazzino. In caso di incertezza nel ciclo di domanda o completamento, è necessario utilizzare scorte di sicurezza adeguate per tamponare o compensare le incertezze. Punto di riordino = acquisto lead time consumo + scorta di sicurezza.

In terzo luogo, il metodo della quantità dell'ordine economico (EOQ)
La quantità di ordine economico (EOQ) è la quantità di ordine che riduce al minimo i costi totali di mantenimento e di ordinazione. È uno dei più antichi modelli di programmazione di produzione classica.
EOQ si applica solo quando la domanda di un prodotto è costante nel corso dell'anno e ogni nuovo ordine viene consegnato per intero quando l'inventario raggiunge lo zero. C'è un costo fisso per ogni ordine effettuato, indipendentemente dal numero di unità ordinate. C'è anche un costo per ogni unità tenuta in magazzino, comunemente nota come costo di mantenimento, a volte espressa in percentuale del costo di acquisto dell'articolo.
Vogliamo determinare il numero ottimale di unità da ordinare in modo da ridurre al minimo il costo totale associato all'acquisto, alla consegna e alla conservazione del prodotto.
I parametri richiesti per la soluzione sono la domanda totale per l'anno, il costo di acquisto per ciascun articolo, il costo fisso per l'ordine e il costo di archiviazione per ogni articolo all'anno. Tieni presente che il numero di volte in cui un ordine viene inserito influenzerà anche il costo totale, sebbene questo numero possa essere determinato dagli altri parametri.

In quarto luogo, metodo di inventario, che è anche chiamato "controllo dell'inventario". È la verifica fisica delle quantità e delle condizioni degli articoli conservati in un inventario o magazzino. Questo può essere fatto per fornire una revisione delle scorte esistenti. È anche la fonte delle informazioni sulla discrepanza delle scorte.
Lo scopo di questo metodo è
- Per scoprire se l'inventario reale è coerente con la carta dell'account;
- Identificare la vera causa del profitto e della perdita di inventario;
- Identificare la qualità dei beni immagazzinati;
- Per scoprire se c'è qualche inventario che supera il periodo di archiviazione.

Quinta gestione just-in-time (JIT) dell'inventario.
È un metodo di produzione avanzato, correlato al cosiddetto punto di vista "inventario zero".
È anche noto come produzione snella e talvolta definito come il sistema di produzione Toyota (TPS), è una strategia di inventario che i produttori utilizzano per aumentare l'efficienza. Il processo prevede l'ordinazione e la ricezione di inventario per la produzione e le vendite dei clienti solo in quanto è necessario per produrre beni, e non prima.