Home > Newsroom > Transistor

Transistor

15/09/2018

Transistor

Il transistor originale, costruito da Bell Labs nel 1947, era abbastanza grande da poter essere assemblato a mano (assemblato). Ma ora, più di 100 milioni di transistor moderni potrebbero adattarsi alla testa di uno spillo.
   
I transistor fanno andare il nostro mondo dell'elettronica. Sono critici come fonte di controllo in quasi tutti i circuiti moderni. A volte li vedi perché possono essere venduti in un pacchetto "discreto" (dispositivo singolo). A volte sono nascosti in profondità all'interno del dado di un circuito integrato. Quando pensiamo ai transistor, spesso pensiamo ai microprocessori e alla memoria, ma la verità è che il mercato dei transistor discreti è molto, molto più grande del mercato dei dispositivi digitali integrati!

Con un prezzo medio di vendita inferiore a un dollaro, ciò può significare che centinaia di miliardi di transistor vengono acquistati e utilizzati ogni anno. Si prevede che il mercato mondiale dei transistor supererà i $ 14 miliardi di dollari nei prossimi anni, che negli ultimi anni è crollato a soli $ 9 miliardi di dollari.

Sono pericolosi? Lasciati a se stessi, i transistor discreti in genere non sono tossici. Il silicio, il carburo e il gallio non sono tossici, né la cassa o i fili di plastica costituiscono la confezione del transistor. La saldatura usata per collegare i transistor al resto del prodotto può contenere piombo (Pb) che può causare danni ai nervi, problemi riproduttivi, danni al feto nelle donne in gravidanza e scarsa coordinazione muscolare. Il piombo è un problema ancora più grave nei bambini in quanto può ritardare lo sviluppo neurologico e diminuire il QI. Sono disponibili saldature fortunatamente prive di piombo (conformità ROHS). Alcuni cariche ceramiche utilizzate in transistor discreti e altri componenti elettronici discreti possono contenere allumina la cui polvere può causare disturbi polmonari. Anche i pacchi di plastica possono causare danni se bruciati.

Le gambe oi cavi metallici possono essere separati da transistor discreti e riciclati come rottami metallici. Sfortunatamente, il resto di un transistor in genere non viene riciclato e scartato come rifiuto (sebbene questi rifiuti siano solitamente non tossici).